Il linguaggio segreto dei fiori

Ho trovato questo romanzo esattamente come un fiore: bellissimo e delicato, incantevole e fragile.
Victoria è una ragazza orfana , che ha vissuto passando da una comunità all’altra in cerca delle sue radici, sperando di trovare qualcuno che riuscisse ad amarla ‘per quello che è’ . Nella sua vita è stata molte volte tradita dall’affetto provato e dalle speranze mal riposte. Solo il suo carattere apparentemente distaccato ed ostile le ha permesso di sopravvivere ed arrangiarsi, ma alla fine è anche ciò che l’ha rinchiusa in istituto fino alla maggiore età. Questa giovane donna è un personaggio che ho trovato meraviglioso e che incarna perfettamente il percorso di crescita di un essere umano, le difficoltà che deve fronteggiare, l’annaspare di fronte a problemi più grandi di sè . É un percorso comune a molti in cui ci si identifica in diversi stati d’animo e riflessioni. Inoltre è ben scritto, la lettura è scorrevole , con uno stile semplice e senza fronzoli.

Il linguaggio dei fiori fa solo da sfondo ad una vicenda emozionante, che entra fin nel cuore del lettore e lì lascia un suo piccolo segno.
Non posso che consigliare la lettura di questo romanzo a chiunque abbia voglia di tuffarsi anima e corpo in un’avventura emotivamente coinvolgente, una storia straordinaria ma non priva di difficoltà che ci ricorda che l’amore è autonomo, ed anche se non si è stati amati, si può ugualmente riuscire ad amare in modo completo e profondo indipendentemente da ciò che siamo stati e da ciò che siamo.

Se vi va fatemi sapere cosa ne pensate se lo avete già letto.

Vi abbraccio e a presto!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *