Il linguaggio segreto dei fiori

Ho trovato questo romanzo esattamente come un fiore: bellissimo e delicato, incantevole e fragile.
Victoria è una ragazza orfana , che ha vissuto passando da una comunità all’altra in cerca delle sue radici, sperando di trovare qualcuno che riuscisse ad amarla ‘per quello che è’ . Nella sua vita è stata molte volte tradita dall’affetto provato e dalle speranze mal riposte. Solo il suo carattere apparentemente distaccato ed ostile le ha permesso di sopravvivere ed arrangiarsi, ma alla fine è anche ciò che l’ha rinchiusa in istituto fino alla maggiore età. Questa giovane donna è un personaggio che ho trovato meraviglioso e che incarna perfettamente il percorso di crescita di un essere umano, le difficoltà che deve fronteggiare, l’annaspare di fronte a problemi più grandi di sè . É un percorso comune a molti in cui ci si identifica in diversi stati d’animo e riflessioni. Inoltre è ben scritto, la lettura è scorrevole , con uno stile semplice e senza fronzoli.

Il linguaggio dei fiori fa solo da sfondo ad una vicenda emozionante, che entra fin nel cuore del lettore e lì lascia un suo piccolo segno.
Non posso che consigliare la lettura di questo romanzo a chiunque abbia voglia di tuffarsi anima e corpo in un’avventura emotivamente coinvolgente, una storia straordinaria ma non priva di difficoltà che ci ricorda che l’amore è autonomo, ed anche se non si è stati amati, si può ugualmente riuscire ad amare in modo completo e profondo indipendentemente da ciò che siamo stati e da ciò che siamo.

Se vi va fatemi sapere cosa ne pensate se lo avete già letto.

Vi abbraccio e a presto!!

Lo strano mondo di Alex woods

 

Lo straordinario mondo di  Alex woods , libri , leggere

Il libro racconta la storia di Alex Woods, nel libro lo conosciamo all’età di 17 anni, per poi tornare indietro in un racconto dettagliato della sua vita dai 10 anni ai 17. Conosceremo l’incidente che ha causato ad Alex attacchi di epilessia, scopriremo come Alex reagirà a questi attacchi e come riuscirà ad andare avanti. Troveremo diversi eventi importanti che lo portano a cambiamenti piccoli o radicali. Fra questi c’è sicuramente lo strano incontro con il signor Peterson che porterà ad un’amicizia particolare, ma duratura e profonda.

Alex non è sicuramente un bambino come tutti gli altri, i suoi interessi principali sono la neurologia, la fisica, la scienza e l’astronomia; passa gran parte della sua vita a leggere e a fare domande, è estremamente curioso, molto intelligente e completamente sincero; ma è ancora molto innocente e sicuramente non riesce a rapportarsi con gli altri come fanno tutti. Le uniche persone che riescono a sopportare le sue domande e i suoi discorsi (oltre ai medici e scienziati) sono il signor Peterson e rarissime volte la sua “amica per forza” Ellie.
Questo romanzo è ricco di sentimenti, ma anche di conoscenza…
Ho amato fin da subito questo protagonista così diverso, così intelligente e sensibile , da difendere, proteggere, ascoltare e conoscere. Ho passato buonissima parte della lettura sentendomi parte della vita di Alex, come se camminassi mano per mano con lui nelle sue scelte, nella sua crescita e nei suoi cambiamenti.
Due personaggi quasi di sfondo che ho amato sono la mamma di Alex e Ellie. La prima perché l’ho sentita molto vicino a me, una mamma fuori dalle righe, considerata dalla maggior parte della gente un po’ pazza, una mamma che in punti di piedi e sottovoce segue il figlio e lo conosce come le proprie tasche (quando in realtà nessuno, nemmeno Alex, si aspetterebbe una persona così attenta e intuitiva). Ellie che conosciamo davvero poco, mi ha lasciato il segno; entra nella vita di Alex in modo improvviso e quasi prepotente, per poi non lasciarla più. Ellie è una ragazza schietta e leggermente problematica, ama cacciarsi nei guai e cerca in tutti i modi di andare contro al volere dei suoi genitori, ma nonostante questo è un personaggio che alla fine di tutto aiuterà Alex con piccole azioni che potrebbero passare inosservate ma che sicuramente lasciano il segno.

Le scelte che prendono i personaggi possono essere condivise o meno, ma vanno sicuramente rispettate proprio come nella vita reale.

E’ un libro che consiglio con il cuore in mano, è un libro dolce ma intelligente, una storia in grado di spaccare il cuore ma anche di far sorridere, un libro con un protagonista unico e speciale che non potrà far altro che farvi commuovere sorridere e che è impossibile non amare.